In Sicilia Blog

Buon giorno a tutti cari lettori e buon inizio settimana. Con oggi vogliamo iniziare una nuova rubrica che ci accompagnerà e ci preparerà ad affrontare la 59a edizione del Taormina Film Fest. Con Andrea (appasionati, ma non troppo, del cinema in generale) ci siamo emozionati quando abbiamo inserito sul nostro piano editoriale questa riubrica legata al mondo del cinema ed alle bellissime location siciliane, di quei paesi scelti dai registi come set naturali per i loro film…

Avete capito bene, parliamo proprio di Cineturismo, attività che sempre più vede turisti e passanti andare alla ricerca dei luoghi che il cinema, o la televisione, li ha fatti sognare. Una piccola ricerca e tante ore di lezioni c’hanno fatto scoprire che la nostra amata Sicilia ha prestato i suoi luoghi non poche volte, e da dove iniziare?!

Non potevamo non partire con uno dei maestri, più cari registi contemporanei e conterrani, che da anni ormai ci fa vivere delle esperienze bellissime grazie alle sue pellicole. Parliamo infatti di Giuseppe Tornatore (del quale vi riproponiamo un post che il nostro Andrea gli dedicò la scorsa estate) e tra tutte le sue opere (le quali  ripercorreremo quasi tutte all’interno di questo ciclo) abbiamo scelto Nuovo Cinema Paradiso.

Girato nel 1988 tra gli attori troviamo il mitico Philippe Noiret che nel film interpreta il cineoperatore del Cinema Paradiso, Salvatore Cascio che interpreta il piccolo Totò protagonista della storia e Leo Gullotta che invece recita un piccolo cammeo di grande rilievo.

Il film racconta di un bambino (Totò appunto) che orfano di padre a causa degli orrori della prima guerra mondiale trova la propria figura paterna nel cineoperatore Alfredo che diviene suo maestro di vita. Frequentando il Cinema Paradiso ed aiutando Alfredo, Totò finisce per innamorarsi di questo settore e divenire lui stesso regista molto apprezzato. Ovviamente in questa pellicola non poteva mancare anche l’aspetto sentimentale, con una storia d’amore che tiene lo spettatore incollato alla sedia fino alla fine. La storia si svolge nell’ipotetico paese di Giancaldo (che non esiste nella realtà ma che prende il nome dall’omonima collina di Bagheria) ma le scene sono girate nel paese di Palazzo Adriano in provincia di Palermo, fondato dagli albanesi  che vi si rifugiarono in seguito all’occupazione turca. Ancora oggi Piazza Umberto I, luogo fulcro dove si snodano le vicende del film, è rimasta invariata (certo apparte il traffico automobilistico s’intende) e possiamo ancora notare la fontana bianca ottagonale raffigurante, in pieno stile barocco, un vaso con pigna; troviano anche la Chiesa Madre, il circolo dei reduci di guerra e le scritture in lingua albanese risalenti ai fondatori. Ovviamente non troviamo il Cinema Paradiso, per quanto tutti i passanti chiedono dove si trovi, questo infatti era una trovata cinematografica riguardante la storia del film ma non quella del paese e che lo stesso regista distrugge in una delle scene finali.

Per gli appassionati di lettura e libri fotografici consiglio il libro (difficile da trovare) Un Paese da Oscar scritto da Marco Padùla, natio del luogo che, partecipando al film come comparsa,  raccoglie in queste pagina la sua testimonianza insieme ad altri paesani figuranti in una esperienza unica; per chi invece si troverà a visitare questo piccolo paese consiglio il museo civico dentro il palazzo municipale dove si potranno ammirare alcuni scatti dell’epoca.

Certo, non tutto fu girato a Palazzo Adriano, alcune scene infatti sono state girate sulle Madonie, a Matrice Vecchia, nell’ex convento di Santa Venera o, ad esempio, al piccolo porticciolo di Cefalù che divenne nel film la sala cinematografica durante il periodo estivo.

Una volta giuntii a Palazzo Adriano vi consiglio anche il Castello Borbonico, il Palazzo Municipale del settecento e le chiese principali che, seppur non presenti nel film, trasudano una sicilianità che solo nell’entroterra possiamo trovare.

Certo il paese è stato location anche per il film La Siciliana Ribelle di Marco Anenta, ma questa è tutta un’altra storia…

Alla Prossima

Ah dimenticavo, per tutti quelli che vogliono rivedere questo capolavoro e per quelli (ingiustificati) che vogliono recuperare, domani sera (martedì 28) sarà in onda alle ore 21.10 su Rai Movie, Buona Visione a Tutti!!

di Mario Giardina

Post recenti

Leave a Comment

Contattaci

Inviaci una email e ti contatteremo il prima possibile

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca